De André PFM, 1978 – 1979

In Concerti storici
de andré pfm

Certo, è un’opinione del tutto personale, ma quel tour iniziato il 21 Dicembre a Forlì e conclusosi il 1 Febbraio 1979 a Trieste che vide protagonisti Fabrizio De André e la PFM, rimane il più grande evento live della storia della musica italiana. Ovviamente non per il pubblico riunito, ma per la qualità del lavoro offerto, snodatosi tra palazzetti dello sport e teatri.

Il nuovo sodalizio De André PFM

“L’idea di un tour con un gruppo rock sulle prime mi spaventò, ma il rischio ha sempre il suo fascino, forse in una vita precedente ero un pirata e così una parte di me mi diceva di accettare. In più ero tormentato da interrogativi sul mio ruolo, sul mio lavoro, sull’assenza di nuove motivazioni. E la PFM mi risolse il problema, dandomi una formidabile spinta verso il futuro. La tournée con loro è stata un’esperienza irripetibile perché si trattava di un gruppo affiatato con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco un giorno hanno preso tutto questo e l’hanno messo al mio servizio.”

Fabrizio De André

Prima di allora la musica d’autore e la musica rock avevano sempre seguito strade parallele. Secondo i puristi, la musica d’autore doveva essere costituita da arrangiamenti minimalisti e quindi l’idea che De André venisse “contaminato” dal progressive della Premiata Forneria Marconi fece storcere la bocca a molti, tanto che durante la turné non mancò anche qualche fischio, peraltro veramente sporadico.

Le strade di De André e PFM si erano già incrociate negli anni ’60, quando Di Cioccio e soci suonarono nell’album La buona novella e da lì i contatti rimasero, fino appunto all’idea del tour insieme.

In generale, il lavoro venne ampiamente apprezzato dal pubblico e seguirono due album live (vol. 1 e vol. 2) di grandissimo successo. Inoltre, lo stesso De André negli anni successivi ripropose i suoi brani con l’arrangiamento proposto dalla PFM a dimostrazione del fatto che lo stesso cantautore genovese apprezzò particolarmente il risultato di quel sodalizio.

Formazione

Fabrizio De André – voce, chitarra acustica

La Premiata Forneria Marconi:

Franz Di Cioccio – batteria, percussioni, marimba, crotali
Patrick Djivas – basso
Franco Mussida – chitarra elettrica, chitarra classica, chitarra acustica, chitarra 6 corde, chitarra 12 corde, voce
Flavio Premoli – tastiere, sintetizzatore, chitarra acustica, chitarra 12 corde, voce, fisarmonica
Lucio Fabbri – violino, percussioni

Altri musicisti:

Roberto Colombo – tastiera, sintetizzatore, chitarra acustica, voce, percussioni

Le tracce degli album In Concerto Vol. 1 – In Concerto Vol. 2

Disco 1

Bocca di Rosa

Andrea

Giugno ’73

Un Giudice

La Guerra di Piero

Il Pescatore

Zirichiltaggia (Baddu Tundu)

La Canzone di Marinella

Volta la Carta

Amico Fragile

Disco 2

Avventura a Durango

Presentazione

Sally

Verranno a Chiederti del Nostro Amore

Rimini

Via del Campo

Maria Nella Bottega del Falegname

Il Testamento di Tito

Esecuzione di Volta la Carta, in un video raro

You may also read!

nek max renga

Nek Max Renga, a Gennaio parte il Tour

E’ sempre molto interessante osservare nuove collaborazioni tra i cantanti, se ne sono viste alcune interessantissime anche nel recente

Read More...
bob dylan in italia

Ad Aprile 2018, torna Bob Dylan in Italia

Quante volte la parola leggenda accostata ad un artista viene utilizzata a sproposito? Non è certamente il caso di Robert

Read More...
panariello sotto l'albero

Panariello sotto l’Albero, approda a Livorno

Sono passati due anni dal successo dell’ultima edizione di “Panariello sotto l’Albero”, che riempì il Modigliano Forum di Livorno.

Read More...

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Mobile Sliding Menu